Casa Papa Francesco
S.ta San Pietro 14, Sanremo
giovedì 16 Giugno 2011

Concluso il progetto di Servizio Civile Regionale “ ZERO POVERTY a Sanremo – 2010/2011 “

Si è concluso il progetto “Zero Poverty a Sanremo – 2010/2011” realizzato in collaborazione con ilLiceo Classico con sez. Scientifica “G.D. Cassini” – Sanremo13 studenti hanno portato a termine il progetto di Servizio Civile Regionale, realizzato grazie al contributo della Regione Liguria.

Dall’11 gennaio i ragazzi si sono impegnati in:o 20 ore di formazione con operatori dell’Associazione Centro Ascolto Caritas diSanremo e della Caritas Diocesana sulle tematiche della povertà in un contesto globale, ma con attenzione particolare alla situazione del territorio, dell’immigrazione (di particolareattualità in queste settimane), della globalizzazione economica e del commercio equo esolidale, sul problema delle dipendenze, sul servizio civile come proposta formativa e diimpegno per i giovani;o 20 ore di volontariato presso le strutture di ascolto, accoglienza e assistenza dell’Associazione Centro Ascolto Caritas di Sanremo, presso la mensa della Fondazione “Miriamper i poveri” e presso i punti di distribuzione viveri e vestiario di alcune Caritas parrocchiali.Alcuni ragazzi hanno inoltre partecipato alla “Notte in strada”, iniziativa che prevedeva ilpernottamento presso la stazione di Arma di Taggia al fine di sperimentare sulla propriapelle, il disagio di chi si trova nella difficile condizione di senza fissa dimora.Gli studenti partecipanti, che riceveranno un credito formativo e l’attestato dalla Regione Liguria,hanno avuto la possibilità di entrare in contatto con persone in situazioni di difficoltà, di povertàeconomica o relazionale, con problemi psicologici o in stato di emarginazione, sperimentandocome, con pazienza e interventi di supporto appropriati, sia possibile accompagnare le persone aduna maggiore autonomia di vita. Alcuni ragazzi hanno utilizzato le ore di attività pratica per laredazione di un portfolio fotografico sul tema della povertà che verrà presentato il 5 novembre inoccasione dell’incontro conclusivo a Genova durante il quale tutte le scuole che hanno partecipatoal progetto regionale avranno la possibilità di incontrarsi e di presentare la propria esperienza.Inoltre, grazie alle testimonianze dirette di alcune persone seguite dall’Associazione Centro Ascoltoe all’iniziativa della “Notte in strada”, gli studenti hanno potuto conoscere molto da vicino storie divita caratterizzate dalla marginalità e sperimentare quanto il pregiudizio possa portare aconclusioni fuorvianti.Ringraziamo tutti i ragazzi che hanno partecipato al progetto, gli insegnanti che hanno collaboratoe la Regione Liguria per il contributo concesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top
9j2x3b - dihfm5 - sbehsi - 1mf5vw - zgnaya - ir4zbv - skegu6 - djv7af