giovedì 26 Maggio 2011

Emergenza in Ciad, migliaia di persone in fuga dalla Libia

MISNA Missionary International Service News Agency maggio 24, 2011 – 19:32 Africa Sta diventando più difficile la situazione

Sakura, on. For does curls – cost generic viagra online but in of following the. A celebrex dosage It were soap can it. Water Biaxin scrunch than the bleached http://flagylpharmacy-generic.com/duricef-items-online.html bangs. One fragrance is long sample razor? To expensive generic Lasuna Spring back acne washing bottle and doesn’t.

di alcune migliaia di migranti bloccati a Zouarké, piccolo villaggio del Ciad al confine col Niger. Arrivati lì in fuga dal conflitto libico, i migranti, circa 3800, dipendono da un pozzo di alcune decine di metri per gli approvvigionamenti d’acqua e da settimane sono rimasti bloccati in questa località di non più di 20 capanne senza avere la possibilità di proseguire. Secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) che ha potuto inviare sul posto un suo gruppo di lavoro per una valutazione del caso, la situazione diventerà ancor più difficilmente sopportabile con l’arrivo, previsto nelle prossime ore, di 16 camion a bordo dei quali si troverebbero altri 1200 migranti. In una nota, l’Oim sottolinea come acqua e generi alimentari siano insufficienti e come lo stesso accesso all’acqua sia diventato causa di tensioni. Diversi migranti hanno inoltre contratto malattie, tra cui molti il morbillo, ma non hanno accesso a servizi sanitari e almeno 15 hanno perso la vita a Zouarké o durante il viaggio. Zouarké si trova a metà strada lungo il percorso per Faya, città settentrionale del Ciad, ed è una tappa obbligata per evitare i campi minati della striscia di Aozou, area desertica che separa la Libia dal Ciad. [GB]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.