Casa Papa Francesco
S.ta San Pietro 14, Sanremo
mercoledì 20 Novembre 2013

EMERGENZA SARDEGNA: LA SOLIDARIETÀ DELLA CARITAS

sardegna_alluvione2013_web Caritas Italiana esprime vicinanza alla popolazione colpita e mette a disposizione 100.000 €.
Già operative le Caritas diocesane sarde.

“Le notizie che ci arrivano dalla Sardegna sono preoccupanti e la situazione resta di piena emergenza”. Con queste parole don Francesco Soddu, (vedi intervento a TV2000) direttore di Caritas Italiana, sottolinea la drammatica emergenza dopo la violenta ondata di maltempo che ha colpito la Sardegna causando morti e dispersi.

Don Soddu ha espresso vicinanza e solidarietà ai Vescovi e a tutti i direttori delle Caritas diocesane coinvolte, a partire dal delegato regionale delle Caritas della Sardegna, don Marco Lai, il quale ha ribadito che le diocesi maggiormente colpite sono quelle di Tempio-Ampurias, Ales-Terralba e Nuoro, con “molti paesi allagati e isolati, intere zone sommerse e raccolti distrutti”.
Le Caritas si stanno coordinando e – sottolinea sempre don Lai – “oltre ad attivare aiuti immediati, di fronte a questa emergenza, una riflessione deve essere fatta sulla gestione del territorio”.

Nella diocesi di Tempio-Ampurias si è registrato il maggior numero di vittime e il Vescovo ha riunito i parroci e la Caritas per coordinare gli aiuti ed è rimasto aperto ininterrottamente il locale dormitorio per accogliere quanti hanno lasciato le case.
Nella diocesi di Nuoro i paesi più colpiti risultano Torpé, Galtellì, Oliena, Bitti e Posada, mentre, nella diocesi di Ales-Terralba, Uras e San Gavino. (vedi report di Caritas Sardegna)
Caritas Italiana resta in costante collegamento con le Caritas locali e mette a disposizione 100.000 euro per i primi interventi in favore della popolazione colpita.

Per sostenere gli interventi in corso, si possono inviare offerte a
Caritas Italiana, via Aurelia 796 – 00165 Roma, tramite C/C POSTALE N. 347013
specificando nella causale: “Alluvioni Sardegna”
Donazioni on line su www.caritas.it

Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:
 UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119
 Banca Prossima, piazza della Libertà 13, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474
 Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013
 Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top
9j2x3b - dihfm5 - sbehsi - 1mf5vw - zgnaya - ir4zbv - skegu6 - djv7af