Casa Papa Francesco
S.ta San Pietro 14, Sanremo

RELAZIONE ANNO 2013

Campagna 2013 “Dall’acqua…per l’acqua. Facciamola bere anche in Tanzania”

cmsr1

Nel 2013, la Campagna “Dall’acqua per l’acqua…facciamola bere anche in Tanzania” è stata incrementata, dai 196.253 kg pari a 12.280,11 € del 2012 siamo passati a 240.200 kg per un corrispettivo di 31.037,20 €. Grazie soprattutto a un buon aumento del valore di mercato del Polietilene, le ditte con le quali collaboriamo hanno così potuto acquistare i tappi a un prezzo superiore.
È sempre maggiore l’interesse da parte di Comuni, Università, Aziende e privati che ci contattano personalmente per attivare la raccolta presso le loro sedi, mostrando particolare sensibilità alle tematiche della salvaguardia dell’ambiente e del riciclo.
Il CMSR, da parte sua, ha stipulato accordi di collaborazione con nuove aziende che si occupano di recupero e riciclo di plastica. Sono state individuate, pertanto, ditte che si occupano di effettuare ritiri presso centri di raccolta situati nell’arco di 300 km al massimo, per potersi organizzare in tempi ragionevoli e nello stesso tempo senza incidere eccessivamente sul prezzo definitivo corrisposto al CMSR accorpando i costi di trasporto.
Il CMSR ha favorito la nascita di nuovi centri di raccolta, dotandoli in accordo con le ditte di container e big bag, ha cercato di accorpare i piccoli raccoglitori vicini geograficamente e di farli convergere tutti verso centri di raccolta meglio serviti, previa un’analisi delle problematiche sottoposte dai volontari e delle quantità raccolte negli anni passati dai singoli punti di raccolta. Ha, inoltre, pubblicizzato la Campagna attraverso la diffusione di materiale informativo e tramite iniziative di sensibilizzazione nelle scuole sui temi della sostenibilità ambientale e delle problematiche legate alla mancanza di acqua potabile in Tanzania. Ha, infine, aggiornato i contatti dei volontari, che coordinano i vari centri di raccolta in tutta Italia, presenti sul sito del CMSR (www.cmsr.org) alla voce “Raccolta Tappi”.
La raccolta dei tappi di plastica si è ormai diffusa anche a regioni del Sud, del Centro Italia e alle isole che fino a qualche anno fa non partecipavano alla raccolta o erano state costrette ad abbandonarla perchè punti scarsamente serviti e senza una rete di sostegno (centri di raccolta o ditte vicini).
La Sardegna, ad esempio, che in passato contribuiva con una piccola raccolta che inviava in Toscana,
nell’anno 2013 ha dato vita ad una vera e propria rete di sostegno, il numero dei volontari è cresciuto, le
quantità sono aumentate considerevolmente ed è stato perciò possibile per il Centro Mondialità Sviluppo Reciproco rivolgersi direttamente a una ditta sarda per il ritiro e la lavorazione dei tappi di plastica.

Qualche numero dalle Regioni dotate di Centro di raccolta

• CALABRIA: 6.295 kg
• EMILIA ROMAGNA: 9.400 kg
• LAZIO: 16.150 kg
• LIGURIA: 21.010 kg
• LOMBARDIA: 30.000 Kg
• PIEMONTE: 59.265 kg
• PUGLIA: 7.000 kg
• SARDEGNA: 15.251 kg
• SICILIA: 760 kg
• TOSCANA: 72.429 kg
• UMBRIA: 2.640 kg

Anche la Campania e l’Abruzzo partecipano alla raccolta dei tappi tramite donazioni.

Progetti realizzati nel 2013

Con i fondi ricavati grazie all’attività di “Raccolta tappi di plastica 2013”, il CMSR ha realizzato le seguenti
opere:
· il secondo pozzo nel villaggio di Mpamantwa;
· 1 pozzo nel villaggio di Kiwanja Kipya;
· 2 pozzi nel villaggio di Chikopelo;
· un collegamento tra l’acquedotto e la scuola elementare di “Chikopelo Bwawani”;
· 1 pompa solare per il pozzo dell’ospedale missionario “St. Gemma” di Dodoma.

SCARICA versione integrale: Relazione Tappi 2013

Back to Top
9j2x3b - dihfm5 - sbehsi - 1mf5vw - zgnaya - ir4zbv - skegu6 - djv7af