Casa Papa Francesco
S.ta San Pietro 14, Sanremo
giovedì 14 Novembre 2013

TIFONE HAIYAN: RACCOLTA STRAORDINARIA IN TUTTE LE CHIESE

banner_caritas_filippineDomenica 1 dicembre 2013 in tutte le chiese d’Italia si terrà una colletta nazionale indetta dalla Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana a sostegno delle popolazioni colpite. Le offerte raccolte verranno inviate a Caritas Italiana che si è prontamente mobilitata accanto alla Caritas locale, in collegamento con la rete internazionale.

“Siate generosi nella preghiera e con l’aiuto concreto”.

Raccogliendo l’accorato invito delSanto Padre, domenica 1 dicembre 2013 in tutte le chiese d’Italia si terrà unaraccolta straordinaria indetta dalla Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana a sostegno delle popolazioni colpite dal tifone Haiyan. Le offerte raccolte saranno inviate a Caritas Italiana e serviranno a far fronte alle prime urgenze e ai bisogni essenziali di chi è stato colpito da questa calamità.
La Conferenza Episcopale Italiana aveva già messo a disposizione 3 milioni di euro e Caritas Italiana si era subito affiancata alla Caritas locale per sostenerne i primi interventi.
Caritas Filippine è riuscita sin da domenica a raggiungere i sopravvissuti attraverso le reti diocesane e parrocchiali e sta ora concentrando la sua azione nelle zone di Palo, Jaro, Capiz e Cebu.
La sede Caritas a Manila è diventato un centro operativo dove 250 volontari sono al lavoro per confezionare pacchi con generi alimentari (soprattutto riso e farina) che vengono poi distribuiti alle famiglie di Leyte. Sono già partiti 10 camion di aiuti alimentari destinati a Ormoc, 1 camion per Bogo City e sono stati forniti medicinali e vestiti all’ospedale di Cebu. Nelle prossime settimane si prevede di raggiungere con 20.000 pacchi di alimenti altrettante famiglie nelle 9 zone più colpite.
Le pesanti piogge hanno reso le operazioni di aiuto ancora più complicate. Oltre 670.000 persone sono state costrette ad abbandonare le loro case e si stima che almeno 500.000 abitazioni siano state distrutte. Una delle principali priorità è dunque quella di dare un riparo a questi sfollati e la Caritas ha già fornito 32.000 tende. In collaborazione con il CRS della rete Caritas è stato messo a punto un piano globale di interventi per 20 milioni di dollari in favore di 100.000 famiglie, 500.000 persone, che prevede alloggi, di emergenza e permanenti, distribuzione di acqua, prodotti per l’igiene, attrezzature per la cucina e generi non alimentari di prima necessità. Inoltre si coinvolgeranno le comunità locali nella pulizia e nella rimozione delle macerie dalle aree colpite.
Gli interventi in atto in questi giorni – pari a circa 1 milione di dollari – sono la prima parte di questo piano più vasto dell’intera rete Caritas in risposta all’emergenza che intende accompagnare le comunità filippine anche nel medio-lungo periodo.
Caritas Italiana a sua volta rilancia l’appello a raccogliere fondi e rinnova l’invito alle Caritas diocesane a organizzare per domenica 1 dicembre una giornata di preghiera e di solidarietà.

Come contribuire
Le offerte dovranno pervenire tramite bonifico sui conti intestati alle Opere pontificie e diocesane:

  • Banco Posta – IBAN: IT32H0760110500000011474186
  • Veneto Banca – IBAN: IT04Q0503549100174570006609

CAUSALE: EMERGENZA FILIPPINE

oppure direttamente alla Caritas diocesana via Pisacane, 2 18038 Sanremo
tel 0184505759 fax 0184996596
email: segreteria@caritasventimigliasanremo.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to Top
9j2x3b - dihfm5 - sbehsi - 1mf5vw - zgnaya - ir4zbv - skegu6 - djv7af