Casa Papa Francesco
S.ta San Pietro 14, Sanremo
lunedì 10 dicembre 2012

TIFONE NELLE FILIPPINE: SI CONTANO I DANNI

  “I bisogni più urgenti sono cibo, acqua, farmaci di base, materiali per riparare le abitazioni, in particolare nelle zone più remote, e più difficili da raggiungere. Passata la fase di immediata urgenza, sarà necessario provvedere anche alle sementi necessarie al ripristino dell’attività agricola, di cui vive la maggior parte delle famiglie”.
Così padre Edwin Gariguez, direttore di Caritas Filippine, sintetizza la situazione nelle zone colpite dal tifone Bopha che ha causato centinaia di vittime e 160.000 sfollati.
Caritas delle Filippine (Nassa – National Secretariat of Social Action), si è prontamente attivata. Questa volta l’allerta è stato immediato, molti hanno trovato riparo nelle chiese e negli edifici pubblici, altri nei rifugi anticiclone, come quelli realizzati a Illigan.
La provincia di Agusan del Sur è stata colpita per circa metà della sua estensione, con un totale di almeno 1360 case danneggiate. In alcuni villaggi, che restano inaccessibili, vincia di Surigao del Sur ha già dichiarato lo stato di calamità. Le abitazioni danneggiate in questa zona sono al momento più di 4000.
In alcune delle zone colpite, le comunità locali stanno già rientrando nelle loro abitazioni, mentre altrove gli sfollati trovano rifugio negli edifici pubblici durante la notte, rientrando in casa durante il giorno, per cominciare a riparare i danni. Quasi ovunque si teme la contaminazione dell’acqua. Entro la fine della settimana si spera che possa essere ripristinata la rete elettrica.
Caritas Italiana e l’intera rete internazionale seguono l’evolversi della situazione, a sostegno della Caritas e della popolazione locale.

Per sostenere gli interventi in corso nelle due emergenze, si possono inviare offerte a Caritas Italiana
tramite

C/C POSTALE N. 347013 specificando nella causale: “Emergenza Filippine”
Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:
 UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119
 Banca Prossima, via Aurelia 796, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474
 Intesa Sanpaolo, via Aurelia 396/A, Roma – Iban: IT 95 M 03069 05098 100000005384
 Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top
9j2x3b - dihfm5 - sbehsi - 1mf5vw - zgnaya - ir4zbv - skegu6 - djv7af