Casa Papa Francesco
S.ta San Pietro 14, Sanremo

Video:“L’ALTRO – L’accoglienza dei migranti a Sanremo, tra pregiudizi e integrazione”

Nel Marzo 2015 ha aperto, in Salita San Pietro n° 14 a Sanremo, “Casa Papa Francesco”, centro di accoglienza gestito dall’Associazione Centro Ascolto Caritas di Sanremo destinato anche a richiedenti asilo e rifugiati. La notizia ha destato scalpore e proteste tra i Sanremesi, soprattutto per la vicinanza con le scuole di via Volta. Alcuni genitori hanno espresso preoccupazione per la salute e l’incolumità dei propri figli. Mentre sui social media sono comparsi diversi commenti razzisti, senza che gli autori conoscessero la realtà del centro ed i suoi ospiti.

Per questo motivo, la Caritas Diocesana di Ventimiglia-Sanremo, in collaborazione con l’Ass. Centro Ascolto Caritas di Sanremo, ha deciso di produrre un documentario intitolato: “L’ALTRO – L’accoglienza dei migranti a Sanremo, tra pregiudizi e integrazione” nel quale viene spiegato nel dettaglio lo stile di accoglienza e si rassicurano i vicini di “Casa Papa Francesco”, nella speranza di cominciare un percorso di interazione con la cittadinanza sanremese.

Il video è visibile sul sito www.caritasventimigliasanremo.org al seguente link :

www.caritasventimigliasanremo.org/laltro-laccoglienza-dei-migranti-a-sanremo-tra-pregiudizi-e-integrazione/ o direttamente sul canale YouTube dell’Ass. Centro Ascolto Caritas di Sanremo dove ha già avuto oltre 800 visualizzazioni: www.youtube.com/watch?v=9iGC3SOQxd8.

Il video, che nasce da un’idea di Marco Morraglia, responsabile Caritas per l’area immigrazione, è stato diretto e curato da Simone Sarchi, giornalista freelance laureato alla City University di Londra in International Journalism. (Per maggiori informazioni: www.simonesarchi.com)

Le musiche utilizzate nel video “L’ALTRO – L’accoglienza dei migranti a Sanremo, tra pregiudizi e integrazione” sono state gentilmente offerte da www.bensound.com il quale mantiene ogni diritto.

Ad oggi in “Casa Papa Francesco” vengono accolte 12 persone straniere (tutte provenienti dall’Africa Occidentale), ma si stanno ultimando i lavori per poter arrivare ad ospitarne 18. Questa opera-segno della Diocesi intende infatti rispondere al meglio all’invito evangelico: “Ero forestiero e mi avete accolto” (Mt 25,35)

Oltre a vitto e alloggio agli ospiti vengono garantite: assistenza amministrativa/legale, lezioni di Italiano quotidiane, accompagnamenti sul territorio, mediazione culturale e assistenza sanitaria. I richiedenti asilo sono inoltre coinvolti in attività di volontariato, di formazione ed in percorsi integrati di inclusione socio-lavorativa.

La struttura è stata donata alla Diocesi dalla Congregazione delle suore Ausiliatrici delle anime del Purgatorio che hanno risposto all’invito di Papa Francesco: “apriamo le porte di conventi e monasteri per la carne di Cristo che sono i rifugiati”. Ma la casa non è dedicata esclusivamente all’accoglienza dei migranti, vi si svolgono infatti le attività di “Buona Strada” il Centro Diurno per la riabilitazione di persone gravemente emarginate, un servizio dedicato soprattutto a persone residenti, portato avanti in rete con il Comune di Sanremo e l’Asl 1 Imperiese. A breve verrà inoltre trasferito in salita san Pietro il centro di ascolto ed attivato un servizio docce.

Tutte queste attività sono possibili grazie al personale dipendente, ma anche grazie ai ragazzi che svolgono il Servizio Civile Regionale e Nazionale ed ai tanti volontari che mettono a disposizione parte del loro tempo libero, a seconda della disponibilità, per accompagnare chi si trova in difficoltà in un percorso riabilitativo o di integrazione. Chi volesse impegnarsi e dare il proprio contributo alle attività di accoglienza può contattare la Caritas:

tel. 0184.505759 – 0184.505176 – 0184.541111

www.caritasventimigliasanremo.org

Back to Top
9j2x3b - dihfm5 - sbehsi - 1mf5vw - zgnaya - ir4zbv - skegu6 - djv7af